Tra gli ultimi articoli

Archivi dell'autore: Stefano Berardi

SMTP auth() command failed | need MIME::Base64 Authen::SASL

errors

Uno script in Perl mi restituiva sempre questo errore: SMTP auth() command failed: No such file or directory Need MIME::Base64 and Authen::SASL todo auth Lo script doveva semplicemente inviare una email. Avevo installato già i moduli con Cpan tramite install MIME::Base64 e install Authen::SASL, nonostante la verifica della presenza dei moduli mi ‘dava ragione’ su Centos 7 questo script continuava ... Continua a leggere »

WordPress: Si è verificato un errore durante la connessione al server, verifica che le impostazioni siano corrette.

errors

Se durante il tentativo di aggiornamento di WordPress, aggiornamento dei suoi Plugin o installazione di nuovi Plugin riceviamo questo errore: Si è verificato un errore durante la connessione al server, verifica che le impostazioni siano corrette. i problemi possono essere principalemente 2. Il primo legato ai dati di accesso inseriti, l’aggiornamento viene eseguito sfruttando il protocollo ftp o sftp. I ... Continua a leggere »

Perl: rimuovere modulo tramite CPAN

Non si sa il motivo da non esiste un comando nativo di CPAN per disinstallare un modulo. Si può installare ma non disinstallare. Strano ma vero. Per poter disinstallare un modulo siamo obbligati ad installare un nuovo modulo con il comando (dentro CPAN): install App::cpanminus Dopodichè per disinstallare un modulo procediamo nel seguente modo, sempre da CPAN: cpanm --uninstall MIME::Base64 ... Continua a leggere »

Verificare se un modulo Perl è presente nel sistema

Perl anche se no più di ‘moda’, continua ad avere una schiera di appassionati e di fruitore di script un pò più datati. A seconda dello script che dobbiamo utilizzare Perl potrebbe richiederci dei moduli aggiuntivi per usufruire di funzioni extra. Per verificare se un modulo è già installato possiamo da shell linux lanciare questo comando: perl -MAuthen::SASL -e "print ... Continua a leggere »

Aprire due link con un click JavaScript

javascript

Possiamo con JavaScript permettere l’apertura di più links al click su un unico collegamento. Lo script è davvero semplicissimo. La lista dei links può essere teoricamente infinita e le opzioni che possiamo insierire nei link sono relativi alle opzioni applicabili a window.open di JavaScript. <script> $('a.duelink').click(function(e) { e.preventDefault(); window.open('http://sito1.com/'); window.open('http://sito2.com/'); }); </script> E il link (da mettere prima dello script). ... Continua a leggere »

Accesso diretto tra server tramite ssh key

linux-servers

Potrebbe capitare di ritrovarci a voler fare interagire due server a livello di ssh, questo potrebbe essere un problema perchè molti software non hanno la possibilità di inserimento della password di default (cosa oltretutto non sicura da usare). Possiamo però utilizzare una chiave per dire al server A che il server B è sicuro e può farlo accedere senza l’uso ... Continua a leggere »

Bloccare ip attraverso Iptables

firewall

Ecco una rapidissima guida per mettere in sicurezza il server da ip indesiderati. Per bloccare un ip su tutti i servizi del server: iptables -A INPUT -s IndirizzoIP -j DROP Bloccare un indirizzo ip solo su una specifica porta (nell’esempio blocchiamo la porta 80 ovvero quella del web server) iptables -A INPUT -s IndirizzoIP -p tcp --destination-port 80 -j DROP ... Continua a leggere »

Cambiare password di un utente in mysql

mysql

Ecco come cambiare la password di un utente di mysql (mariaDb) utilizzando il terminale, l’esempio è in centos ma in ubuntu i comando sono gli stessi. Da Mysql accederemo al db mysql per aggiornare le password degli utenti. Da terminale: mysql -u root -p   (inserire la password se l’abbiamo già settata oppure premere invi se non l’abbiamo settata) use mysql; ... Continua a leggere »

Formattare e montare un volume in automatico su Centos

linux-servers

Come primo punto, prima di formattare un volume su Centos da terminale dobbiamo verificare che la partition table sia impostata su gtp. Questa tavola di partizionamento permetterà l ‘utilizzo di file system Linux. Per impostare un volume in gpt dovviamo procedere nel seguente modo: gdisk /dev/sdb (/dev sdb è il nostro volume) controlliamo che Partition table scan: non ci dica ... Continua a leggere »